Chiamaci allo 0421-271837

Cosa devo fare se vedo un ferito sulla strada?

Il manuale del primo soccorso stradale.

Ti è mai capitato di assistere o intervenire in prima persona in un incidente stradale?

Ti sei mai chiesto quali siano davvero le procedure immediate da mettere in campo per aiutare la persona e riuscire a chiamare il 118?

Quì sotto ti ricapitoliamo in maniera semplice, quello che poi nella realtà dei fatti diventa sempre più difficile da applicare, perchè presi da adrenalina, paure e istinto.

Bisogna ricordare che per legge E’ OBBLIGATORIO per tutti noi prestare assistenza a chi si trovi in difficoltà.

NOSTRO OBBLIGO E’ QUELLO DI PERMETTERE AL FERITO DI ESSER SOCCORSO: Dobbiamo chiamare soccorsi adeguati se noi non abbiamo le conoscenze e le capacità adeguate. In tal caso è fondamentale avvertire il 118 (numero di emergenza sanitario) il 112 o il 113 .

Dobbiamo proteggere come meglio sia possibile i feriti, anche da noi stessi a volte, cercando di bloccare i veicoli che sopraggiungono o i curiosi che non hanno conoscenze mediche. NON DOBBIAMO MAI SOSTITUIRCI AL PERSONALE MEDICO o IMPROVVISARCI IN MANOVRE SPECIFICHE. NON DOBBIAMO ASSOLUTAMENTE SPOSTARE I FERITI se abbiamo anche il minimo dubbio che l’infortunato possa aver subito un urto a schiena-collo-colonna vertebrale . Un cattivo trattamento in tal caso può causare danni gravissimi IRREVERSIBILI.

Il primo soccorso prevede 4 fasi principali :

1- Proteggere il luogo dell’incidente e prevenirne ulteriori.

Se sono presenti altre sostanze pericolose allertiamo il servizio dei vigili del fuoco, magari chiedendo spiegazioni sul come comportarsi comunicando eventualmente i numeri che leggiamo sul cartello arancione presente sui veicoli che le trasportano, come quello quì sotto.

La prima cifra indica il tipo di pericolo primario:

2 » gas; 3 » combustibile; 4 » comburente; 6 » materia tossica; 8 » materia corrosiva.
Le altre invece indicano il tipo di pericolo complementare:
0 » senza altri effetti; 1 » esplosivo; 2 » gas; 3 » combustibile; 5 » comburente; 6 » materia tossica; 7 » radioattivo.
La ripetizione delle prime due cifre indica un pericolo primario particolarmente presente: 33 ad esempio significa liquido molto infiammabile; la ripetizione delle cifre successive alla prima indica un pericolo gravissimo: 333 significa liquido che si infiamma spontaneamente, senza aiuti esterni.

2- Accertarsi dello stato del ferito (se è cosciente, se è ferito, se ha corpi estranei in bocca, se respira..?

3- Chiamare il 118  specificando il vostro nome e cognome , dove è successo l’incidente, quando è successo, in che stato si trovano i feriti ed eventuali altre informazioni utili per il soccorso.

4- Se  necessario procedere con il massaggio cardiaco ( 2 insuflazioni ogni 30 compressioni al torace).

SE VI TROVATE IN AUTOSTRADA o sulle STRADE EXTRAURBANE PRINCIPALI sono presenti delle colonnine per la richiesta di soccorso, di solito  sono poste a circa 2 km di distanza una dall’altra: per sapere qual’è la più vicina a noi bisogna controllare sulla corsia di emergenza le eventuali indicazioni presenti.

Colonnina Sos 2

le colonnine hanno due pulsanti: uno per la richiesta di soccorso medico ( una chiave inglese) e uno per la richiesta di assistenza stradale (una croce rossa su sfondo bianco). Per richiedere l’intervento che ci serve basta spingere il pulsante corrispondente ed attendere che si accenda la luce verde di conferma o, in altri modelli, attendere la voce di conferma. Una volta effettuata la chiamata conviene attendere presso la colonnina di soccorso per permettere ai mezzi di soccorso di trovarci con facilità.

Ricapitolando:

 

 Autore Articolo Lara C.

Resp.Marketing e Comunicazione Agenzia Zeta.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Viale San Pietro, 7 - 30023
Concordia Sagittaria (Venezia)
Telefono 0421-271837

Orari:
Lun - Ven: 9:00-12:30 e 15:30-19:00
Sab Chiuso

Siamo qui, Scrivici pure
Loading...