Chiamaci allo 0421-271837

Con i suoi 400 km orari ad un prezzo bassissimo per una sportiva di questo livello, Tesla studia  anche i possibili di acquirenti tipo.

Ha una batteria in grado di percorrere fino a 1.000 Km in autonomia, venduta al prezzo di 200 mila dollari, la nuova Roadster promette di essere la sportiva più veloce di sempre e  anche la più economica. Senza contare che parliamo sempre di un veicolo elettrico.

Solo per fare un esempio, una supercar come la Lamborghini Aventador S è venduta a più del doppio del suo prezzo. Mentre la McLaren P1, l’autovettura sportiva ad alimentazione ibrida sviluppata da McLaren nel 2013, capace di un’accelerazione da 0 a 300 Km/h in soli 17 secondi, era venduta a oltre 1 milione di euro.

Giovane (e con tanti soldi),  le caratteristiche del potenziale acquirente.

L’archetipo del proprietario di una Tesla è cambiato nel corso del tempo e con il modificarsi dei modelli prodotti dalla casa automobilistica. Se fino a qualche anno fa l’acquirente tipo a cui pensava Tesla per la suo Model S viveva in California (area geografica particolarmente sensibile a temi come l’attenzione all’ambiente, oltre che molto ricca) e guadagnava più di 100 mila dollari all’anno, oggi, anche grazie all’emergere di un mercato dell’usato per le Tesla, gli acquirenti sono più giovani, guadagnano meno e non sono necessariamente star di Hollywood.

Secondo un’analisi condotta qualche anno fa dalla piattaforma per la vendita di auto, la base clienti di Tesla si era già estesa ad un mercato di massa, strategia confermata anche dal tanto discusso Model 3 di Tesla, di cui la società aveva anticipato a luglio un tasso di produzione di 20.000 auto al mese entro la fine di dicembre, ma di cui finora sono stati prodotti solo260 veicoli.

Giovani manager e star del cinema abbracciano questa filosofia, piuttosto che appassionati di grandi motori e design raffinato, disposti a spendere anche cifre da capogiro per avere in garage una Testa Rossa.

La New Roadster è bella e accattivante nelle linee sì, ma non sembra avere ancora molto a che fare con l’artigianato di lusso tipico del Made in Italy. Di questo Musk è consapevole e lo riflette nel prezzo della sua supercar: velocissima per dimostrare tutto il potenziale delle batterie elettriche di Tesla, ma senza le pretese di eleganza e design di una vettura delle case automobilistiche più blasonate.

Musk punta a comunicare anche attraverso la Roadster tutta la ricerca tecnologica dietro il marchio e anche i suoi acquirenti sono più interessati a questo aspetto che al collezionismo.

Lascia un commento

Viale San Pietro, 7 - 30023
Concordia Sagittaria (Venezia)
Telefono 0421-271837

Orari:
Lun - Ven: 9:00-12:30 e 15:30-19:00
Sab Chiuso

Siamo qui, Scrivici pure
Loading...